domenica 28 settembre 2014

RECENSIONE: Storie  tra le ciglia


 

Titolo: Storie tra le ciglia
Autore: Anna Valeria Cipolla d'Abruzzo
Editore: Amazon media eu
Pagine: 58
Lingua: Italiano
Formato: Digitale

TRAMA:

   “E tocca a me ricostruirmi. Tocca sempre a me ricomporre il componibile e buttare via l’inservibile.”
Cinque storie di donne; diverse per età, contesto ed esperienze ma accomunate dalla voglia di vivere e riscattarsi… sempre e comunque.
Cinque storie sussurrate piano da voci forti, adagiate tra ciglia e anima, regalate agli occhi di lettori che sanno ascoltare.

Prefazione di Chiara Piunno

In copertina: “Urban style” di Carmela Russo, illustrazione a matita, 13,5x16,2, 2013
Grafica di Guillaume Leray 


RECENSIONE:

Mi sono imbattuta per caso in questo libro. Amo molto le antologie di racconti, perchè ti permettono di spaziare tra storie diverse senza mai annoiarti.
Queste storie sono, secondo me, un contenitore di ricordi, o almeno così le ho vissute. Grattando sotto la superficie viene a galla il fantasma di un ricordo in particolare, un ricordo speciale carico di amore ma anche di dolore. Il dolore che si prova quando un essere particolare ci viene strappato, e allora si cerca di ricordarlo in ogni momento e con ogni mezzo possibile. I racconti sono tutti belli e particolari, si spazia dal passato al presente. Sono racconti di donne per le donne, racconti di bambine diventate grandi troppo in fretta e di donne sole. Donne che trovano la forza di reagire e risollevarsi nonostante tutto. Mi è rimasto particolarmente impresso il racconto intitolato: Dentro un tronco d'albero. 
Uno dei motivi è da ricercarsi nella storia in sè, parla di indiani d'America, una popolazione che da sempre mi affascina. Un popolo crudele ma rispettoso allo stesso tempo, con un grande rispetto per la natura ma capace di azioni terribili con i nemici. La storia di una bambina non ancora donna, strappata alla sua vita e catapultata con violenza in un mondo che non le appartiene. Ma è anche la storia di una grande amicizia con una creatura speciale. Un omaggio dell'autrice alla sua compagna di vita. Che altro dire se non: Compratelo, perchè ne vale veramente la pena.