giovedì 2 luglio 2015

RECENSIONE: Cuori sotto tiro

















 
 
 
Titolo: Cuori sotto tiro
Autore: Antonio Scotto di Carlo
Editore: Amazon media EU
Pagine: 214
Formato: Ebook
 
 
TRAMA:
 
 Jenny è una bella e giovane imprenditrice. Il suo bisogno di indipendenza la rende una ragazza forte, ma l’innata diffidenza le crea qualche problema con gli altri. Poi un giorno incontra l’amore. Più che un incontro, uno scontro. Un frontale, proprio. Per lei tutto cambia, anche perché il suo cuore non sarà l’unico bersaglio di Eros…
Le indagini di polizia su alcuni loschi eventi che rallentano la costruzione di un nuovo grande albergo in città, le stravolgeranno ancor di più la vita.  
 
 
RECENSIONE:
 
Secondo libro che leggo di questo autore, diventato per me ormai una garanzia.
Jenny, una ragazza dal forte carattere indipendente, è la proprietaria dello Youth, un negozio di abbigliamento per ragazzi. Fidanzata con Andrea, si divide tra lavoro e vita di coppia. Tutto sembra andare per il meglio almeno finchè, un giorno come gli altri, Jenny incontra casualmente un giovane che le rimane impresso a fuoco nei sensi.
Il destino ha intenzione di giocare con le sue sicurezze, a seguito di una tragedia improvvisa, Jenny e l'uomo misterioso e affascinante si conoscono. Ma chi è davvero Chris? Jenny crede di saperlo ma le sue certezze sono destinate a vacillare nuovamente. Dovrà fidarsi dei suoi sentimenti o dare retta alla sua innata diffidenza?
L'autore tratteggia con grande bravura una storia intrigante e densa di mistero. Antonio Scotto è ormai sinonimo di grande padronanza della lingua italiana, il suo stile è davvero notevole. Unica piccola pecca, a mio gusto, è l'uso (a volte) di termini troppo forbiti che appesantiscono un pochino la narrazione. Devo dire che non ho amato molto la protagonista, alcuni suoi atteggiamenti li ho trovati irritanti. Tuttavia è proprio questa la caratteristica positiva di questi personaggi, sembrano talmente veri che finisci per provare per loro i sentimenti più svariati. Faccio i miei complimenti all'autore che ha confezionato, ancora una volta, un ottimo libro.